MENU
Verona Volley

Verona cede con onore per 3-0 contro la Lube

03/11/2021

Verona cede con onore per 3-0 contro la Lube
Verona vende cara la pelle tra le mura dell’Eurosuole Forum, fortino dei Campioni d’Italia della Lube. Il finale per 3-0 che premia gli uomini di Blengini arriva dopo tre set fatti di sorpassi e controsorpassi, merito di una formazione scaligera che si porta in vantaggio più volte e riesce a rendersi pericolosa in diversi frangenti.
I gialloblù pagano caramente la superiorità dai 9 metri della Lube, in particolare di Simon, e le troppe imprecisioni a muro, ma dimostrando di poter giocare una pallavolo di alto livello.

IL REPORT
Il sestetto iniziale scelto da Stoytchev è composta da Spirito, Asparuhov, Mozic, Cortesia, Jensen, Aguenier e libero Bonami.

Inizio di gara equilibrato con i padroni di casa che soffrono a muro e i gialloblù che commettono qualche errore di troppo dai 9 metri. Aguenier si muove bene e chiude le porte ad Anzani in posto 3, ma la Lube riesce comunque a trovare la fuga sul 12-9 grazie ad un gran turno al servizio di Lucarelli e gestendo meglio le palle sporche. Verona stringe le coperture e riconquista terreno portandosi a -1, costringendo Blengini al doppio cambio De Cecco-Marchisio. Gabi Garcia gioca bene con le mani dei muratori scaligeri e torna ad allargare il divario sul tabellone. 20-17 il punteggio. Marlon Yant colpisce forte da posto 2 e trascina i suoi alla volata finale che vale il vittoria del set sul 25-22.
Verona parte fortissimo nel secondo parziale portandosi in vantaggio con i colpi della coppia Mozic-Jensen. La Lube non resta a guardare e scatena Gabi Garcia che riporta tutto in equilibrio con dei missili che non lasciano scampo alla retroguardia gialloblù. Anzani piazza l’ace e trova la fuga per i suoi di casa quando siamo sul 10-8. Verona si mantiene in corsa con le incursioni del bomber sloveno Rok Mozic che gestisce al meglio ogni palla, ma Simon dai 9 metri continua a mettere sotto grande pressione gli scaligeri e allarga il solco. 16-12 il parziale. Stoytchev rimescola le carte con l’ingresso di Magalini e Raphael, e Verona riesce a guadagnare terreno dimezzando lo svantaggio e portandosi a -2 dai cucinieri. Nel finale la Lube ne ha di più e chiude il set sul  25-20 con un ace di Lucarelli.
Il tecnico gialloblù conferma i cambi e Verona parte con una marcia in più. Le due murate di Cortesia e Jensen spiazzano i padroni di casa che si trovano a rincorrere sul 6-8. Capitan Raphael fa girare le bocche da fuoco scaligere, ma Simon non concede la fuga ai gialloblù martellando da posto 3 e segnando un ace di potenza che riporta tutto in parità. Verona continua a soffrire troppo la Lube dai 9 metri e il servizio vincente di Marlon Yant porta momentaneamente in vantaggio i suoi. Si gioca punto a punto, con Magalini che risponde a Lucarelli colpo su colpo. Gli uomini di Blengini trovano lo strappo approfittando dei troppi errori in attacco di Verona e volano a +4. La pipe di Magalini riaccende le speranze di recupero gialloblù, ma Lucarelli guida la controffensiva della Lube e le spegne sul nascere. Il punto del ko lo mette a segno Simon, per il definitivo 25-20.

La prossima sfida in programma sul cammino dei gialloblù è fissata per domenica 7 novembre, ore 15:30, tra le mura amiche dell’AGSM Forum: avversari di giornata saranno i pugliesi della Gioiella Prisma Taranto.

Scopri QUI le promozioni e acquista il tuo biglietto in prevendita!

DICHIARAZIONI
Radostin Stoytchev
: “Il primo set siamo partiti bene, giocando punto a punto, fino alla fine, quando sul 21-18, sono riusciti a scapparci via, ma avevamo davanti giocatori di grande esperienza e questo può succedere. Nel secondo set abbiamo provato a variare il nostro sestetto, cercando di metterli in difficoltà e riuscendoci fino ad un certo punto. Poi nel terzo set Simon ha fatto la differenza dai 9 metri.. Abbiamo trattenuto abbastanza bene Anzani e l’opposto, ma Lucarelli e Yant sono passati troppe volte: merito loro. Magalini? È un giovane che dimostra sempre di più che ha voglia e la motivazione giusta per giocare ad alto livello. Mi dispiace che l’arbitro gli abbia fischiato quello che secondo me era un pallonetto, mentre è stato considerata accompagnata. Ha avuto buone percentuali in attacco e sono fiducioso che troverà sempre più spazio nella nostra squadra. La prossima con Taranto? Sarà una partita complicata, ma sono sicuro che la nostra squadra entrerà in campo motivata e convinta. Quando giochiamo in casa, con l’aiuto del nostro pubblico, dobbiamo cercare di giocare meglio, di non commettere errori nei momenti decisivi del match, e crescere giorno per giorno per cercare sempre di più la vittoria”.

Cucine Lube Civitanova-Verona Volley 3-0
(25-22, 25-20, 25-20)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Garcia Fernandez 12, Kovar ne, Sottile 0, Marchisio (L), Juantorena ne, Jeroncic ne, Balaso (L), Santos De Souza 13, Penna ne, Diamantini ne, Simon 14, De Cecco 0, Anzani 5, Yant Herrera 15. All. Blengini.
VERONA VOLLEY: Aguenier 7, Cortesia 6, Magalini 5, Vieira de Oliveira 0, Asparuhov 3, Mozic 14, Nikolic ne, Jensen 10, Spirito 1, Qafarena 0, Wounembaina 0, Zanotti ne, Donati (L), Bonami (L). All. Stoytchev

ARBITRI: Canessa (Bari) e Turtù (Ascoli Piceno).

DURATA SET: 31’, 26’, 27’; tot 1h e 24’.

NOTE: 1496 spettatori. Cucine Lube Civitanova: 6 muri, 7 ace, 11 errori in battuta, 58% in attacco, 55% (36%) in ricezione. Verona Volley: 6 muri, 2 ace, 8 errori in battuta, 49% in attacco, 40% (21%) in ricezione. MVP: Yant.