MENU
Verona Volley

Match Analysis: WithU Verona-Pallavolo Padova in numeri

24/11/2022

Match Analysis: WithU Verona-Pallavolo Padova in numeri
Con il bottino pieno conquistato nel Derby contro la Pallavolo Padova lo scorso lunedì, la WithU Verona ha dato continuità all’ottimo rendimento che ha offerto nelle precedenti uscite di SuperLega Credem Banca. In pochi giorni, la squadra di coach Radostin Stoytchev ha raccolto due successi netti, avendo la meglio su compagini temibili e che celavano parecchie insidie. Nelle due gare casalinghe sono stati 6 i set vinti e 0 quelli persi, a dimostrazione di una grande solidità da parte di tutto il sestetto in campo. Grazie a questi risultati, ora la classifica recita 14 punti e 3° posto in coabitazione con Modena e Cisterna, due dei prossimi tre avversari. 

I numeri dell’ultimo turno sono emblematici della prova sfoderata dai Leoni gialloblù, capaci di rendere vani i tentativi dei bianconeri di contrastarli. Il reparto offensivo si è confermato ad alti livelli, chiudendo con il 61% di positività e un solo errore sui 67 attacchi complessivi. Inoltre, i patavini sono stati bloccati 7 volte a muro, subendo poi 11 punti diretti dai nove metri. Un altro dato che certifica la bontà del lavoro svolto è quello relativo al cambio palla, dove gli scaligeri hanno trasformato in punto il 73% delle ricezioni positive. A proposito di ricezione, la retroguardia guidata da Gaggini si è comportata egregiamente, difendendo positivamente i servizi avversari nel 65% dei casi.

Guardando ai singoli, il trio di martelli ha dato ulteriore prova della propria forza. Tutti e tre hanno terminato l’incontro in doppia cifra. Keita ha toccato quota 14 punti, ma la sua incisività è stata soprattutto in battuta, dove ha totalizzato ben 4 ace. Mozic e Sapozhkov, invece, hanno messo a terra rispettivamente 15 e 14 palloni. Il gigante russo ha piazzato anche 3 punti diretti dai nove metri, mentre lo schiacciatore classe 2002, nel proprio bottino personale ha aggiunto 3 monster block. Da applausi anche le prestazioni dei centrali Cortesia (8 punti, 1 ace e 2 muri) e Grozdanov (5 punti e 2 ace). Una menzione d’onore la merita Luca Spirito, ancora una volta impeccabile nella distribuzione e autore pure di 3 punti (1 ace).

Tutte indicazioni importanti per coach Stoytchev, soddisfatto ma allo stesso tempo consapevole di dover lavorare ancora molto per raggiungere il livello ideale: “Se iniziamo a ricevere in questo modo, l’efficienza in attacco può solo che aumentare. I progressi fatti sono frutto di tanto lavoro quotidiano, sia sulla tecnica che sulla testa dei giocatori per applicare nel concreto quello che stiamo sviluppando”.